17.12.14

Pot-pourrì all'Arancio e Cannella (fai-da-te!) - Homemade Pot-pourrì with Orange & Cinnamon - Pot-pourrì fait maison avec Orange & Cannelle



ENGLISH VERSION'S FORWARD
La version en Français est vers le bas

'Il saggio preferisce essere lento a parlare, 
ma pronto ad agire'
Confucio

Elogio della lentezza oggi, perchè nella lentezza risiede la riflessione, che ogni tanto bisogna pur concedersi, nel sussulto continuo delle giornate che si srotolano via senza fine, lasciandoci spesso con il fiato corto.
Ho bisogno di lentezza in questo periodo, perchè troppe son le cose che ho buttato qua e là, troppi i progetti che ho in mente e troppe le cose che voglio portare avanti: e allora, mi serve lentezza, per agire con maggiore sicurezza poi. La lentezza dell'oggi la recupererò domani con un incedere più fermo e sicuro, con la certezza di aver tracciato l'itinerario con lucidità.


Per coloro che aspettavano una ricetta son costretta a chieder venia, anche oggi propongo qualcosa che NON si mangia, bensì si annusa! ;-)
Tempo fa una signora americana mi insegnò a fare il pot-pourrì e ogni tanto mi diverto a farlo.
Occorre solo qualche buccia di frutta ed un po' di pazienza, il tempo poi, fa tutto il resto!

Occorrente:
  • buccia di arancia
  • stecchine di cannella
  • un tagliabiscotti
  • un sacchettino
  • nastrini & co per decorare

Io ho usato la buccia delle arance bio e delle bacchettine di cannella che si trovano in normali supermercati.
Si toglie un po' lo strato bianco alla buccia dell'arancia, se abbiamo un tagliabiscotti si può utilizzare per dare forma regolare (e più piacevole!) alla buccia dell'arancia.
Una volta tagliata si può passare velocemente in forno a 100°C o la si può poggiare tenere su un termosifone per qualche ora, in modo da farle perdere l'umidità che altrimenti la farebbe muffire.
Poi si passa al confezionamento, se si intende regalarla: io ho usato dei sacchettini di carta con finestra, ho aggiunto qualche bacchettina di cannella ed ho chiuso i sacchetti.
Come si utilizza: ricordatevi di scaldare una tazza abbondante di acqua, buttarci un pezzetto di cannella ed un cucchiaio di buccia di arancia. 
Far bollire 5-10 minuti senza coperchi, in modo che il profumo si sparga nelle stanze. Poi si spenge il fuoco e si lascia scoperto, continuerà a rilasciare profumo per ore. La signora americana mi spiegò che se abbiamo delle bucce di mela, si possono aggiungere fresche al momento dell'ebollizione. 
Provate e vedrete che è un rimedio utilissimo per togliere i cattivi odori della cucina, nonchè un sistema per profumare in modo naturale la vostra casa!


ENGLISH VERSION

Some years ago, an American Lady taught me how to do the homemade pot-pourrì, and today I'm going to explain it to you, too!
It's a very simple and cheap idea that can be used for creating Xmas gifts, too.
You need:
  • orange peel
  • cinnamon sticks
  • cookiecutter
  • envelope, or small bags
  • ribbons, laces, a.s.o. for decorating
Clean part of the white layer from orange peel and cut it with a cookiecutter.
Then put them quickly into oven at 100°C or lay them on a heater just to let them dry a little (otherwise they'll get moldy).
I placed them into small paper bags with a few cinnamon sticks and close with a small wooden pin and a label.
How to use this homemade pot-pourrì: remeber to warm up a big cup of water, drop 1 tablespoons orange peel and add one cinnamon stick. Let them boil for 5-10 minutes, uncovered and you'll notice immediately the flavour all around the house!
If you like to can also add, a few apple peels, while boiling. This will help you remove all the bad smells of your kitchen and it's a natural way to spread a good flavour avoiding chemical parfums!

La version en Français

Une femme Américaine m'avait enseigné à faire le pot-pourrì avec les peaux du fruits.
J'aime beaucoup le perfum de l'orange et cannelle ainsì j'utilise toujours ces fruits pendant l'hivers!

Nécessaire:
  • peaux d'oranges
  • petits bouts de cannelle
  • cookiecutter
  • enveloppes ou petits sachets en papier 
  • rubans et noeuds pour décorer
Enlever un peu la partie blanche aux peaux d'oranges et cuire avec le cookiecutter. Placer dans le four à 100°C pour quelques minuts ou placer sur un radiateur pour quelques heurs. Ils doivent perdre humidité, autrement ils deviennent moisis.
Placer les peaux dans les sachets avec la cannelle et fermer avec une décoration.
Comment en utiliser ce pot-pourrì: mettre une tasse d'eau sur le feu et adjuter un cuiller de peaux d'orange et un bout de cannelle. Faire boillir 5-10 minutes, pas couvert et laissez tiedir.
Vous sentirez l'odeur se répandre dans toute votre maison, un parfum naturel, sans substances chimiques!
Si vous aimez, vous pouvez adjuter aussì, des peaux de pommes pendant ils boillent!

15.12.14

Un altro anno di blog ed il bilancio di cosa succede dietro le quinte! #Grouponmag

Ponte Vecchio - Firenze
Ponte Vecchio - Firenze
Vi ricordate quando quasi un anno fa, in questo post di inaugurazione, annunciavo l'inizio della mia collaborazione con il magazine Grouponmag?
Son passati già 10 mesi, mesi intensi in cui il gruppo di noi bloggers si è ampliato, il numero delle città che vi raccontiamo pure, gli articoli e gli argomenti sono sempre di più e noi ci stiamo veramente impegnando a scovare posticini nuovi e meno conosciuti, per farvi vivere le città come le viviamo noi.

mercato di Sant'Ambrogio - Firenze
Mercato di Sant'Ambrogio - Firenze

Dai mercati della frutta e verdura, ai ristoranti chic, dove si prende l'aperitivo e cosa si fa la domenica in città, se inaugura un negozietto particolare noi lo visitiamo e ve lo diciamo subito, e se qualcuno di voi ha qualche curiosità e ce la chiede, noi siam qui pronti a rispondere!

lampredotto
Lampredotto
Durante questi 10 mesi ho anche assaggiato per la primissima volta il lampredotto (...lo so che state pensando che sono una toscana atipica!) e in questo post, che è stato uno dei primi che ho scritto, vi racconto quali sono i chioschi in città che mi son stati suggeriti dagli amici; ho sperimentato con successo la cucina vegana di Firenze, con tanto di accompagnamento astrologico (QUI il post relativo!); ho cercato la 'pizza perfetta' ;-) (QUI vi indico le 10 pizzerie preferite da me e da alcuni amici, ma ancora ne devo provare una ventina di quelle che mi avete suggerito!), ho assaggiato, sbocconcellato, degustato, annusato e mangiato di gusto con il mio inseparabile taccuino e la penna per prendere appunti!


E poi mi son divertita a suggerirvi qualche itinerario da fare per il fine settimana, dalle Strade del Vino ai corsi alternativi da fare in inverno in città (QUI il post per chi se lo fosse perso!), dai corsi di cucina (alcune nuove scuole hanno apreto i battenti in città ed io ve le racconto QUI), fino ai Musei di Firenze aperti tra Natale e Capodanno!
Infine, continuate a segnalarmi i vostri locali del cuore, raccontatemi cosa vi piace fare nel tempo libero, datemi tutte le dritte che vi pare su come-dove-quando, io intanto vi ringrazio per avermi seguita, letta e commentata in tutti questi mesi!
Rimanete sintonizzati sul canale GrouponMag e se vi viene voglia di uscire la sera e non avete idea di cosa fare, dove mangiare, quanto costa ecc... ricordatevi di dare un'occhiata QUI : su Grouponmag le risposte ci sono Tutte (o quasi, per quelle mancanti ci stiamo attrezzando! ;-)) e se volete approfittare di qualche promozione e/o sconto, segnatevi anche questo indirizzo QUI!
Grazie a tutti voi, a presto!

Caffè Letterario - Le Murate - Firenze
Caffè Letterario - Le Murate - Firenze

10.12.14

Regali Last Minute per Foodies - Last Minute Foodies Gifts - Cadeaux Symboliques pour Gourmets


ENGLISH VERSION'S FORWARD
La version Française est vers le bas

'Non è la dimensione del dono che conta, 
ma la dimensione del cuore che lo dà'
(Anonimo)

Pensavo di postare almeno altre due ricette durante gli ultimi 10 giorni ed invece son stata assorbita dal lavoro e non sono proprio riuscita... mi spiace! 
Alcuni di voi mi avevano chiesto alcune idee regalo, che fossero last minute e low cost, ma carine, da fare ad amici e amiche amanti della cucina.
Su questo son riuscita ad accontentarvi ed oggi, ve ne propongo una (se riesco a fare le foto, nei prossimi giorni ne posterò un'altra!)
Io son convinta che quando si fa un regalo, non conti tanto il valore del regalo in se', ma il gesto che lo accompagna, il significato che ha.
Noterete come nel post di oggi il valore sia ben poca cosa, ciò che conta è il pensiero che porterete, il simbolo che il 'semino' rappresenta: da ogni seme può germogliare una pianta e con la cura che metteremo nel crescere la pianta, i propri frutti!
L'insegnamento che la Natura ci trasmette è quello di dedicarsi al progetto in cui crediamo, di accudirlo e di non aver fretta nel voler raccogliere i frutti, ma di aspettare il momento giusto.


Occorrente:

  • un vasetto in vetro
  • semi vari, io ho scelto quelli che uso spesso: lino, zucca, girasole e sesamo
  • nastrino, 
  • un' etichetta, 
  • un briciolo di fantasia...

Aiutandosi con un cucchiaino da caffè, sistemare i semi a strati, giocando sugli abbinamenti dei colori.
Io ho scelto i semi che uso nelle insalate e nelle zuppe, potete aggiungere semi di papavero, sesamo nero, o altri tipi, se conoscete i gusti della vostra amica farete un regalo più personalizzato.
Si chiude bene il vasetto, se avete a disposizione un ritaglio di stoffa colorata, potete usarlo a copertura del tappo.
Legare con un nastrino ed apporre un'etichetta, se avete un rametto di abete, un paio di foglie di aghifoglio, un fiore, legatelo ben stretto insieme al fiocco.
Scrivete l'etichetta a mano, è sempre più piacevole ricevere un pensiero con due parole scritte di proprio pugno!
Al momento dell'utilizzo, i semi vanno mescolati.

Se vi va, qui a lato trovate alcune foto postate su Instagram relative al Calendario dell'Avvento, che mi diverto giornalmente a condividere: mi trovate lì, su Facebook e su Twitter. E se vi va di condividere anche la vostra immagine giornaliera, fatelo taggandola con l'hashtag #calendarioavvento e/o #simonasxmas così vi vedo anch'io! :-)


ENGLISH VERSION

I thought to have much more sparetime and to post other 2 recipes in the last ten dyas, but I was wrong! My job is keeping me very involved and I was not able to post those recipes...I promise, I'll post them after Christmas!
Some of you, asked me about ideas for Foodies, low cost and last minutes! Soi, in this case I'm posting today one of my ideas: mixed seeds for soups or salads!
In this case it's not important the monetary value of the gift but the meaning of it: each seed can grow up a plant and taking care of it, you can harvest its fruits. The only thing, is to be patientful and to take care of tha plant and to wait the right moment for harvesting fruits.
The teaching of Mother Nature is this, and the gift you'll give to your friends will be symbolic, too!

You need:

  • a jar
  • seeds of linen, sunflower, pumpkin, sesame or others
  • ribbon
  • a label
  • a pinch of fantasy

Using a tea spoon, fill the jar with the seeds, one level on each other.
Then, close the jar and if you have a small sqaue of cloth, use it to wrape the cap.
Tie with a ribbon and add a little decoration,  and a label.
I like to write by hand labales, I think it's a friendly touch!
You can use seeds, chosing them considering your friend's tastes and use them for soups or salads.

If you like you can follow my Xmas Pict Calendar just following the hashtag #calendarioavvento or #simonasxmas on Instagram, Facebook and Twitter. And if you like to share your daily picts with us, just tag them with the hashtag above!

La version en Français

Je pensais d'avoir beacoup de temps pour poster deux recettes pendant les derniers 10 jours, mais je suis trés occupée avec mon travail!
L'unique chose que je peux faire au jourd'hui est poster ma reponse à une des votres questions: 'Qu'est-ce qu'on peut faire comme cadeau à une amie qui aime cuisiner? Le cadeau doit etre last minute et low cost!'
Icì une proposition: un pot de verre avec des graines.
Le cadeau est un cadeau symbolique: le grain peut grandir et devenir une plante et en futur, on peut recuellir les fruits, si on est capable de la soigner!
Pas de hâte, la Nature a ses temps!
Si on croit au project, si on aime le faire, si on est capable le soigner, alors on pourra recuillir les fruits!

Nécessaire:

  • un pot de verre
  • graines (lin, tournesol, citrouille, sésame)
  • ruban
  • un étiquette
  • une pincé de fantasie

Placer les graines dans le pot, à étages.
Fermer bien le bouchon et si vous avez un petit étoffe, couvrir et lier avec un ruban.
Mettre un étiquette et écrivez à mains.
Décorer à votre plaisir!

Si vous aimez, vous peuvez régarder mon Calendrier de l'Avènement sur Instagram, Twitter et Facebook, en suivant l'hashtag #calendarioavvento et #simonasxmas. Si vous aimez partager votre photos, dit-les-moi en apposant les hashtags j'ai dit dessus!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...