1.4.15

Cibo e buonumore: qual è il legame? #PsicheInCucina

Torna oggi un altro appuntamento di Psiche in Cucina, in collaborazione con la Dott.ssa Miolì Chiung Ching Wang. Oggi parliamo di Cibo e Buonumore: può la nostra alimentazione influenzare i nostri stati d'animo? Se siete curiosi di scoprirlo, leggete tutto d'un fiato il post! :-)
Buona lettura!



Il legame tra cibo e umore è noto fin dagli albori dello studio delle scienze alimentari. Mangiare bene influisce sulla qualità degli stati emotivi, e sono diversi i popoli antichi che hanno associato questo effetto a influenze divine sulla vita umana (basti pensare alla cultura cinese e al cibo scelto facendo in modo di equilibrare i principi yin e yang).
Tutto questo ha un fondamento scientifico? Assolutamente sì! L’organo cardine del nostro apparato digerente, ossia l’intestino, è un vero e proprio secondo cervello.
L’efficienza dell’apparato digerente è governata dal sistema nervoso enterico, una branca del sistema nervoso autonomo. Il nostro intestino è innervato da circa 100 milioni di neuroni, che comunicano costantemente con il sistema nervoso centrale.
Il rapporto tra il sistema nervoso enterico e lo stato umorale è una questione di... ormoni! Sì, avete capito bene, il percorso va ancora una volta a terminare nell’affascinante mondo degli ormoni.
Parliamo in particolare della serotonina, l’ormone della felicità. Sapevate che viene quasi totalmente sintetizzata nell’intestino?
Esistono quindi degli alimenti in grado di aiutare l’umore attraverso lo stimolo alla produzione di serotonina, fondamentale per equilibrare i ritmi circadiani? La risposta è affermativa! Ecco un piccolo elenco di alimenti che possono influire sulla qualità dell’umore:

Il legame tra cibo e umore è noto fin dagli albori dello studio delle scienze alimentari. Mangiare bene influisce sulla qualità degli stati emotivi, e sono diversi i popoli antichi che hanno associato questo effetto a influenze divine sulla vita umana (basti pensare alla cultura cinese e al cibo scelto facendo in modo di equilibrare i principi yin e yang).
Tutto questo ha un fondamento scientifico? Assolutamente sì! L’organo cardine del nostro apparato digerente, ossia l’intestino, è un vero e proprio secondo cervello.
L’efficienza dell’apparato digerente è governata dal sistema nervoso enterico, una branca del sistema nervoso autonomo. Il nostro intestino è innervato da circa 100 milioni di neuroni, che comunicano costantemente con il sistema nervoso centrale.
Il rapporto tra il sistema nervoso enterico e lo stato umorale è una questione di... ormoni! Sì, avete capito bene, il percorso va ancora una volta a terminare nell’affascinante mondo degli ormoni.
Parliamo in particolare della serotonina, l’ormone della felicità. Sapevate che viene quasi totalmente sintetizzata nell’intestino?
Esistono quindi degli alimenti in grado di aiutare l’umore attraverso lo stimolo alla produzione di serotonina, fondamentale per equilibrare i ritmi circadiani? La risposta è affermativa! Ecco un piccolo elenco di alimenti che possono influire sulla qualità dell’umore:

l  Banane
l  Peperoncini
l  Mandorle
l  Noci
l  Spinaci
l  Cioccolato

Essenziale è dosare le quantità di questi cibi, in quanto eccedere in eccesso o in difetto con la secrezione di serotonina significa influire sulla qualità della motilità intestinale, arrivando a soffrire di stitichezza o di diarrea.
Curare il livello dell’umore significa porre attenzione a quello che si mette nel piatto ogni giorno, ed escludere alcune opzioni. Qualche esempio? I cibi in scatola, i dolci industriali, il caffè in grandi quantità sono tutte alternative la cui assunzione dovrebbe essere interrotta o fortemente limitata se si vuole abbracciare una dieta utile per il buonumore.
Avrete sicuramente già sentito qualcosa riguardo al rapporto tra intestino e qualità dell’umore, ma con questo post spero di avervi aiutato a chiarire le idee a livello pratico!
Dimmi quello che mangi, e ti dirò chi sei”: questa celeberrima citazione del gastronomo francese Brillat-Savarin (colui che ha inventato lo stampo delle ciambelle come lo conosciamo oggi) può essere quindi  tranquillamente riadattata e trasformata in “Dimmi cosa mangi e ti dirò come stai”!

Essenziale è dosare le quantità di questi cibi, in quanto eccedere in eccesso o in difetto con la secrezione di serotonina significa influire sulla qualità della motilità intestinale, arrivando a soffrire di stitichezza o di diarrea.
Curare il livello dell’umore significa porre attenzione a quello che si mette nel piatto ogni giorno, ed escludere alcune opzioni. Qualche esempio? I cibi in scatola, i dolci industriali, il caffè in grandi quantità sono tutte alternative la cui assunzione dovrebbe essere interrotta o fortemente limitata se si vuole abbracciare una dieta utile per il buonumore.
Avrete sicuramente già sentito qualcosa riguardo al rapporto tra intestino e qualità dell’umore, ma con questo post spero di avervi aiutato a chiarire le idee a livello pratico!
Dimmi quello che mangi, e ti dirò chi sei”: questa celeberrima citazione del gastronomo francese Brillat-Savarin (colui che ha inventato lo stampo delle ciambelle come lo conosciamo oggi) può essere quindi  tranquillamente riadattata e trasformata in “Dimmi cosa mangi e ti dirò come stai”!

31.3.15

Cioccolatini al Caffè & Rhum - Coffee & Rhum Chocolates - Chocolats au Café et Rhum


ENGLISH VERSION'S FORWARD
La recette en Français est vers le bas

'Non ho niente da dire, 
ma lo devo dire'

M.Marchesi

C'è una sezione del mio blog che cresce più di altre, chissà come mai... la sezione delle ricette con il cioccolato sta aumentando visibilmente! Sarà che ritengo il cioccolato il miglior comfort food in assoluto, sarà che si presta a tante interpretazioni, sarà che semplicemente adoro il cioccolato, ma anche oggi torno su un classico per le ricette delle feste, sia che si tratti del periodo di Pasqua che di quello del Natale, i cioccolatini!
Stavolta sono aromatizzati con il caffè, ma potete variare ed usare cannella in polvere, peperoncino in polvere e perchè no, qualche liquore, come in questa ricetta di tanto tempo fa!

Ingredienti per circa 40 cioccolatini:
  • 180 gr cioccolato fondente
  • 60 gr burro
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino di caffè liofilizzato
  • 2 cucchiaini di rhum
Fondere il cioccolato a bagnomaria, senza che bolla.
In una ciotola lavorare il burro con il Rhum, il tuorlo ed il caffè istantaneo, quindi incorporare al cioccolato fuso.
Coprire e tenere in frigorifero finchè il composto avrà raggiunto una consistenza compatta.
Riempire una sac-à-poche con la bocchetta a stella, stendere un foglio di carta forno su un vassoio e ricavare 35-40 mucchietti di composto.
Riporre nuovamente in frigorifero.


ENGLISH VERSION

I think that 'chocolate section' on this blog is going to increse incredibly, and don't know why (LOL!!!)
I really think, that chocolate is the best comfort food ever and that it's so easy to combine that all recipes can be interpretated with it!
This time I give you the instruction for making your own 'cioccolatini', with coffee flavour, but you can also use cinnamon or red pepper or liquor as this recipe on my blog's archive!

Ingredients for 40 chocolates:
  • 180 gr dark chocolate
  • 60 gr butter
  • 1 yolk
  • 1 teasp instant coffee
  • 2 teasp rhum liquor
Melt chocolate at baign-marie.
Into a bowl, melt butter with yolk, coffee and Rhum, then add melted chocolate.
Cover and store into fridge as far as the mixture is soft but solid.
Fill a sac-à-poche, lay parchemnt on a tray and shape 35-40 little dollops.
Store into fridge.


La recette en Français

Dans ce blog, la partie dediée au chocolat est en train de grandir, peut-etre parce que j'aime beaucoup le chocolat que je le mets partout.
Cette fois je vous donne les instructions pour faire des chocolats à votre manière, j'ai éssayé le café mais vous pouvez utiliser la cannelle ou le piment ou du liquor comment dans cette recette icì!

Ingrédients pour 40 chocolats:
  • 180 gr chocolat noir
  • 60 gr beurre
  • 1 jaun
  • 1 ptc cafè instantané
  • 2 ptc Rhum
Fondre le chocolat à baign-marie.
Dans un bol, mélanger le jaun avec lo Rhum, le café et puis ajouter le chocolat.
Couvrir et placer dans le frigo, jusque le compot est moelleux mais compact.
Remplir un sac-à-poche, couvrir un plateau avec de la papier sulfurisée et former 35-40 petits tas.
Placer dans le frigo.

26.3.15

Tortine Soffici al Cacao - Soft Cacao Pies - Petites Tartes Moelleuses au Cacao


ENGLISH VERSION'S FORWARD
La recette en Français est vers le bas

'Rispetta il bambino. 
Non essere troppo il suo genitore. 
Non invadere la sua solitudine'

R.W.Emerson 

Ho preparato diverse cose nuove da postare, le ho fotografate ma non ho avuto il tempo necessario per scrivere e tradurre, sono rimasta indietro, come si suol dire e sto cercando di rimediare perchè già un paio di voi mi hanno scritto chiedendomi come mai non postassi con la frequenza di prima!
Avete ragione, ma un po' il lavoro che mi tiene impegnata (parecchio!) e impegni nuovi con la Ludo (vedi alla voce 'tornei di pallavolo durante il finesettimana') mi ritrovo spesso a rimandare i posts.
Prometto, che cercherò di rimettermi in pari, oggi intanto vi propongo un'altra ricetta con il cioccolato, stavolta non è una torta ma sono dei biscottoni o tortine, dipende da come li facciamo grandi, adatti anche al giorno di Pasqua, si possono decorare e renderli così accattivanti per i bambini.
La ricetta è simile a quella delle whoopie, forse l'impasto qui è più morbido e in cottura tende perciò a schiacciarsi.

Ingredienti per circa 30 biscotti:

per i biscotti:
  • 60 gr burro (a temperatura ambiente)
  • 4 cucchiai di olio di semi
  • 220 gr zucchero
  • 1 uovo grande
  • 2 cucchiaini zucchero a velo
  • 210 gr farina 00
  • 90 gr cacao amaro in polvere
  • 1 1/2 cucchiaino lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 250 ml latte
per la farcitura:
  • panna montata, confettura di frutta o
  • meringa:
  • 3 albumi grandi
  • 750 ml acqua
  • 170 gr zucchero
  • 2 cucchiaini zucchero a velo


Scaldare il forno a 180°C.
Montare il burro con lo zucchero e l'olio di semi.
Quando sarà cremoso , aggiungere piano piano la farina setacciata, quindi il cacao, il lievito, la presa di sale, alternando il tutto via via con il latte.
Sbattare tutto con le fruste elettriche.
Stendere la carta forno sui teglioni e con l'impasto formare dei cerchi: si può usare la sac-à-poche o un cucchiaio.
Distanziarli un po' perchè in cottura si allargano e gonfiano.
Cuocere a 180°C per 10 minuti.
Lasciar intiepidire prima di farcire.

Per la farcitura si può optare per della semplice confettura di frutta, tipo fragole o lamponi che si sposano bene con il cacao, o della panna montata oppure la meringa.

Per la meringa, versare 130 gr di zucchero in un pentolino ed aggiungere tutta l'acqua, portare ad ebollizione.
Serve usare un termometro e controllare che non superi i 120°C.
Non mescolare mai, ma lasciare sobbollire per qualche istante.
In una grossa ciotola in alluminio o acciaio iniziare a montare gli albumi a neve.
Quando cominciano a montare, aggiungere il rimanente zucchero e continuare a montare.
Versare a filo lo sciroppo di zucchero senza smettere di sbattare con le fruste elettriche per 5-10 minuti.
Spalmare la confettura o la panna o la meringa su un biscotto e coprire con un altro.
La tortine saranno molto morbide, si conservano bene in un contenitore ermetico.

Prossimamente posterò il risultato di alcuni miei esperimenti diversi dal solito, vi aspetto e se non lo avete già fatto vi invito ad iscrivervi alla FanPage su Facebook così potrete rimanere aggiornati su tutto ciò che riguarda questo blog, le info che pubblico su ristoranti e locali su GrouponMag e le varie informazioni utili che trovo qua e là in rete in materia di alimentazione e salute! A presto! :-)


ENGLISH VERSION

April is Ludo's birthday month and as usual I start making my experiments for cakes and biscuits! I love to prepare this kind of colorful pies and to decorate cookies and her birthday is a special occasion for trying new recipes!
This one is very similar to the whoopie recipe, but I think that mixture is smoother and the cookies are flatter than the original whoopies I saw in bakeries!
Anyway, here you are this recipes for 30 cookies (more or less).
In future days I'm going to post some of my experiments so if you like to stay tined, please join us on Facebook Fanpage!

Ingredients:

for cookies:

  • 60 gr butter (room temperature)
  • 4 tbls seed oil
  • 220 gr sugar
  • 1 big egg
  • 2 teas powder sugar
  • 210 gr flour
  • 90 gr cocoa powder (sugarless)
  • 1 1/2 teas baking powder
  • 1 pinch of salt
  • 250 ml milk
for filling:
  • whipped cream, fruits confectionary or
  • meringue:
  • 3 big albumens
  • 750 ml water
  • 170 gr sugar
  • 2 teas powder sugar
Switch oven at 180°C and in the meanwhile start whipping butter with sugar and oil.
While whipping, add little by little, stieved flour and cocoa, baking powder and salt, alternating with milk.
Continue whipping.
When the mixture is ready, shape circles on parchment paper using a sac-à-poche or a spoon.
Consider that during cooking the mixture will blow up, so keep distance between one and each other.
Cook at 180°C for 10 minutes.
Let them warm before decorate.
You can decide to fill them with strawberry or raspberry confectionary, or whipped cream or meringue.
If you decide for meringue, follow these simple indications:
pour 130 gr sugar into a sauce pan and add water, keep to boiling and better if you use a thermometer, keep to 120°C not higher!
Don't melt, but let it simmer (hope this expressions is correct...I searched for it on dictionary!)
Into a big bowl, start whipping albumens, adding remaining sugar.
Pour the syrup and continue whipping for at least 5-10 minutes.
Spread filling on biscuits and cover with an other biscuit.
Pies will be very soft and you can store them into jars.

La Recette en Français

Le mois d'Avril est le mois de l'anniversaire de ma fille Ludovica, ainsì je fais beaucoup d'éxperiments pour les gâteaux et les biscuits.
Au jourd'hui je vous propose des petites tartes qui sont aptes pour Pâques et que vous pouvez decorer avec de la confiture, de la crème fouettée ou la meringue.
Les enfants aiment beaucoup ces tartes, elles sont moelleuses et gaies!
Et puis je vous conseille de suivre la Facebook Fanpage, pour rester informés sur les nouvelles recettes et infos!

Ingrédients pour 30 cookies:

pour le biscuits:
  • 60 gr buerre (moeullex)
  • 4 cs huile de graines
  • 220 gr sucre
  • 1 un gros oeuf
  • 2 pc sucre en poudre
  • 210 gr farine
  • 90 gr cacao en poudre (pas sucré)
  • 1 1/2 pc levure
  • 1 pincé de sel
  • 250 ml lait
pour garnir:
  • confiture de fraise ou framboise, crème fouettée ou la meringue
  • meringue:
  • 3 gros albumens
  • 750 ml eau
  • 170 gr sucre
  • 2 pc sucre en poudre
Chauffer le four à 180°C et commencer à fouetter le beurre avec le sucre et l'huile.
Ajouter peu à la fois, la farine tamiseé, le cocoa, la levure et le sel, en alternant du lait.
Former des rondes sur la papier cuisson ou sulfurisée avec un sac-à-poche ou un cuiller.
Distancer un peu les ronds, pendant la cuisson les biscuits se gonfleront.
Cuire au four à 180°C pour 10 minutes.
Faire tiédir avant de garnir.
Vous pouvez garnir avec de la confiture de frase ou framboise, ou de la crème fouettée ou de la meringue.
Pour la meringue, verser 130 gr sucre dans une petite marmite, ajouter de l'eau et attendre que le sirop va bouillir, pas dépasser 120°C!
Pas melanger, laisser bouillonner (j'espère il soit correct, j'ai cherché dans le dictionnaire!)
Dans un bol, fouetter les blanches et le sucre restant.
Verser le sirop et fouetter encore pour 5-10 minutes.
Garnir les biscuits et accoupler-les!
Les tartes sont trés moelleuses et elles peuvent etre conservées dans les récipients hermétiques.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...